Dehors e tavolini e sedie: come fare la richiesta?

Dehors, tavolini e sedie: come fare la richiesta?

Il Piemonte torna in zona gialla oggi, lunedì 26 aprile, ciò permette ai ristoratori di riaprire le proprie attività e ripartire con la somministrazione sul posto, purché sia all’aperto.

BeSafe può aiutarti a fare richiesta per il tuo dehors o per tavoli e panchine esterne e può fornirti la consulenza per l’igiene degli alimenti (HACCP), poiché alla base della qualità c’è la sicurezza!

 

Dehors continuativo

Chi può far domanda

Il titolare di un pubblico esercizio di somministrazione di alimenti e bevande.

Come far domanda

Di persona o via posta ordinaria.

Costi

Il canone è commisurato alle dimensioni, alla durata, all’ubicazione dell’occupazione (categoria viaria) ed alla tariffa relativa alla tipologia.

Istanza: imposta di bollo € 14,62.

Concessione: diritti di istruttoria € 12,00, diritti di segreteria € 0,52, esame € 0,52 e permesso € 0,77, imposta di bollo € 14,62 (da versare unitamente al canone).

Quando far domanda

60 giorni prima dell’installazione del dehors.

 

Dehors stagionale

Chi può far domanda

Il titolare di un pubblico esercizio di somministrazione di alimenti e bevande.

Come far domanda

Come richiesto dalla circoscrizione competente.

Costi

Il canone è commisurato alle dimensioni, alla durata, all’ubicazione dell’occupazione (categoria viaria) ed alla tariffa relativa alla tipologia.

Istanza: imposta di bollo € 14,62.

Concessione: diritti di segreteria € 0,52, esame € 0,52 e permesso € 0,77, imposta di bollo € 14,62.

Quando far domanda

45 giorni prima per nuovi dehors. Per le istanze in deroga al Regolamento dehors il termine del procedimento amministrativo decorre dalla data di approvazione della Giunta Comunale.

 

Sanzioni

Si considerano abusive le occupazioni prive degli atti di preventiva concessione o autorizzazione ovvero difformi da quanto consentito dal titolo.

L'occupazione abusiva temporanea si presume effettuata dal trentesimo giorno antecedente la data del verbale di accertamento redatto dal competente pubblico ufficiale (Vedi art. 63, comma 2, lettera g) D. Lgs. 446/97 e succ. modif. e integraz.).

Si applicano, inoltre, le sanzioni stabilite dal codice della strada (art. 20 comma 4 e 5 del D.Lgs 285/92) con verbale dei Vigili Urbani (Vedi art. 63, comma 2, lettera g bis) D. Lgs. 446/97 e succ. modif. e integraz.).

In caso di mancato o parziale versamento del canone da parte di soggetti autorizzati all'occupazione, il canone non corrisposto viene maggiorato degli interessi legali.


Email

Richiedi maggiori informazioni