Firmato il protocollo d’intesa Inail-Mit per diffondere la prevenzione

Firmato il protocollo d’intesa Inail-Mit per diffondere la prevenzione

Ci sono mansioni che espongono i lavoratori a rischio di incidenti stradali e di investimento da parte di autoveicoli, rischi che in Italia rappresentano una vera e propria emergenza per numero di vittime e infortuni gravi. Infatti, nel primo semestre del 2021 sono morte sul lavoro circa 40 persone nel settore trasporto e magazzinaggio.

Il trasporto si trova al terzo posto tra le attività più rischiose (9% dei casi), subito dopo l’industria e le costruzioni. Le mansioni di questo settore sono esposte a rischi correlati alla movimentazione manuale dei carichi, al microclima del luogo in cui si opera e alle vibrazioni.

Si stima che gli infortuni più ricorrenti nel settore dell’autotrasporto siano:

- movimenti scorretti 4%;

- scivolamenti 16%;

- urti causati dal lavoratore 13%;

- urti causati da altri 14%;

- cadute 4%.

Come prevenire gli incidenti nel settore trasporto

 

La scheda tecnica pubblicata sul sito dell’Organismo Paritetico Provinciale (OPP) è un documento chiave nella prevenzione dei rischi nell’ambito di trasporto merci su strada.

Riporta indicazioni sui dispositivi di protezione individuale atti a prevenire incidenti sul luogo di lavoro, come le cinture di sicurezza o le scarpe antinfortunistiche.

Il documento si sofferma, inoltre, sul fatto che la carenza di formazione del personale incide significativamente sulle probabilità di accadimento dei rischi considerati.

Il personale deve, dunque, frequentare specifici corsi di formazione, con riferimento a:

- sicurezza e salute nei luoghi di lavoro;

- informazioni formazione ed addestramento ai sensi del D.Lgs. 81/08;

- rischio vibrazioni;

- guida di sicurezza;

- movimentazione manuale dei carichi.

 

Firma del protocollo d’intesa Inail-Mit per diffondere la prevenzione

 

Recentemente, il Presidente dell’Inail Franco Bettoni, ha confermato che il settore del trasporto e del magazzinaggio è uno dei più rischiosi e, come emerge dai dati Inail, in Italia, circa la metà degli infortuni mortali sul lavoro è legata al cosiddetto “rischio strada”.

 Per queste ragioni è stato firmato dal Presidente dell’Inail Bettoni e il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola de Micheli un Protocollo d’intesa Inail-Mit di durata triennale che prevede una serie di attività congiunte di informazione e formazione per migliorare la diffusione della cultura della prevenzione in un settore che svolge un ruolo strategico per il Paese.

Scarica il il protocollo d'intesa Inail-Mit


Email

Richiedi maggiori informazioni