Aggiornamenti Covid-19: test sierologici e corsi di formazione per la gestione del rischio

Aggiornamenti Covid-19: test sierologici e corsi di formazione per la gestione del rischio

Diminuire i rischi di contagio e garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro: insieme possiamo farlo! Noi di BeSafe siamo sempre in prima linea quando si parla di sicurezza sul lavoro: per questo ti vogliamo fornire tutti gli strumenti necessari per aiutarti a tutelare la tua salute e quella dei tuoi collaboratori.

Test sierologici per Coronavirus: cosa sono e a cosa servono

Grazie alla collaborazione con uno studio medico partner, possiamo effettuare i test sierologici, che assumeranno importanza sempre più rilevante nella pianificazione del post lock-down. È infatti grazie a questi strumenti che potremo avere un quadro più chiaro di chi è entrato realmente in contatto con il virus. Un’informazione utile per poter allentare progressivamente le misure restrittive.

A differenza degli ormai noti “tamponi”, esame di laboratorio che serve per individuare la presenza del coronavirus all’interno delle mucose respiratorie, i test sierologici servono ad individuare tutte quelle persone che sono entrate in contatto con il virus. Mentre i primi forniscono un’istantanea sull’infezione, i secondi “raccontano” la storia della malattia. Attraverso i test sierologici infatti è possibile andare ad individuare gli anticorpi prodotti dal nostro sistema immunitario in risposta al virus.

Cosa valutano?

I test sierologici sono essenzialmente di due tipi: quelli rapidi e quelli quantitativi. I primi, grazie ad una goccia di sangue, stabiliscono se la persona ha prodotto anticorpi -e quindi è entrata in contatto con il virus; i secondi, dove serve un prelievo venoso, dosano in maniera specifica le quantità di anticorpi prodotti. In entrambi i casi i test sierologici vanno alla ricerca degli anticorpi (immunoglobuline) IgM e IgG. Le IgM vengono prodotte temporalmente per prime in caso di infezione. Con il tempo, il loro livello cala per lasciare spazio alle IgG.
Quando nel sangue vengono rilevate queste ultime, le IgG, significa che l’infezione si è verificata già da diverso tempo e la persona tendenzialmente è immune al virus.

A cosa servono?

Conoscere la presenza di questi anticorpi è utile per molte ragioni. Innanzitutto, poiché forniscono il “film” della malattia e non un’istantanea, ci consentono di sapere quante persone hanno realmente incontrato il virus. Ciò è importante soprattutto alla luce del fatto che molte persone con Covid-19 hanno avuto sintomi blandi o addirittura sono risultate asintomatiche.
Ciò accade grazie agli studi di sieroprevalenza, ovvero studi in cui si sottopone al test un campione rappresentativo della popolazione. Grazie a queste analisi è possibile conoscere la reale letalità della malattia, la diffusione geografica e la diffusione nelle diverse fasce di età. Indicazioni utili per pianificare quando, come e quanto allentare le misure restrittive.

Gestione del rischio Covid-19: i nostri corsi in e-learning

Garantire la sicurezza all'interno delle attività lavorative può essere complicato: ci sono molte norme e limitazioni che vanno tenute a mente. Non farti cogliere impreparato! Essere consapevoli e informati può davvero fare la differenza. Per questo ti suggeriamo di seguire un corso specifico per la gestione del rischio Covid-19. Ne trovi alcuni sulla nostra piattaforma di e-learning, che è stata aggiornata in seguito all'emergenza. 

Dispositivi di protezione individuale: scopri l'e-commerce

Hai già visto il nostro e-commerce? Abbiamo deciso di permettere ai nostri clienti e a tutte le aziende l'acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI) e di sanificazione dei luoghi di lavoro. L'obiettivo è offrire un servizio completo: un unico referente per la sicurezza dei lavoratori e l'acquisto di DPI obbligatori per la ripresa dopo l'emergenza Covid-19. 


Email